Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 13


La dichiarazione resa da persona che non conosce la lingua
italiana e' ricevuta con l'ausilio di un interprete che deve
previamente prestare il giuramento di bene e fedelmente adempiere
all'incarico ricevuto. Se la persona e' sorda, muta o non vedente o
altrimenti impedita a comunicare oralmente e per iscritto, la
dichiarazione e' ricevuta o con l'ausilio di un interprete,
scegliendolo di preferenza fra le persone abituate a trattare con
l'interessato, o comunque con forme e mezzi idonei a garantire la
conformita' della dichiarazione stessa alla volonta' del dichiarante.
L'ufficiale dello stato civile fa menzione nell'atto dei modi usati
per ricevere la dichiarazione.
Sono fatte salve le disposizioni di legge in materia di
bilinguismo e di tutela delle minoranze linguistiche.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 13"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto