Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Decreto Presidente Repubblica del 1987 numero 33 art. 37


Spetta alla fabbriceria, senza alcuna ingerenza nei servizi di
culto:
a) provvedere alle spese di manutenzione e di restauro della
chiesa e degli stabili annessi e all'amministrazione dei beni
patrimoniali e delle offerte a ciò destinati;
b) amministrare i beni patrimoniali destinati a spese di
ufficiatura e di culto, salvo, per quanto riguarda l'erogazione delle
relative rendite, il disposto dei successivi commi;
c) provvedere alle spese per arredi, suppellettili ed impianti
necessari alla chiesa e alla sacrestia e ad ogni altra spesa che
grava per statuto sul bilancio della fabbriceria.
Le rendite destinate a spese di ufficiatura e di culto sono
iscritte nel bilancio della fabbriceria fra le partite di giro e
vengono annualmente versate a chi rappresenta la chiesa o l'ente a
cui la chiesa è annessa.
Delle rendite con destinazione indeterminata o mista viene
conservata per i fini di culto, ed erogata a norma del comma 2, una
quota pari alla percentuale media delle somme effettivamente
impiegate per detti fini nel quinquennio 1981-1985 o, in mancanza
della relativa documentazione, una quota pari al cinquanta per cento
delle rendite stesse.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Decreto Presidente Repubblica del 1987 numero 33 art. 37"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto