Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Decreto Presidente Repubblica del 1977 numero 409 art. 13


Il centro nazionale di riferimento per i trapianti di organi di cui
all'art. 14 della legge 2 dicembre 1975, n. 644, ha sede presso
l'Istituto superiore di sanità.
Il centro svolge i seguenti compiti:
a) standardizzazione immunologica dei reagenti necessari per la
tipizzazione tissutale;
b) coordinamento dello scambio fra centri regionali o
interregionali dei reagenti standards (antisieri e cellule) ed
eventuale diretta distribuzione degli stessi;
c) collaborazione scientifico-operativa con i centri regionali o
interregionali per il reperimento dei sieri ed altri reagenti
potenzialmente utilizzabili come standards e per l'esecuzione di
tipizzazioni ed altre indagini immunogenetiche;
d) raccolta, analisi statistica e divulgazione dei dati relativi
ai trapianti di organi effettuati nel territorio nazionale;
e) ricerca scientifica in stretto collegamento con i trapianti di
organi effettuati nel territorio nazionale;
f) ricerca scientifica in stretto collegamento con i programmi
internazionali e nazionali sia nel settore dei trapianti di organo
che per l'individuazione di rapporti fra fattori di rischio e di
malattie e sistema maggiore di istocompatibilità;
g) promozione, in collaborazione con i centri regionali o
interregionali e con istituti universitari, associazioni scientifiche
ed enti pubblici di settore, di corsi di aggiornamento e di incontri
scientifici a livello nazionale o internazionale.
Presso il centro nazionale di riferimento funziona una consulta
tecnica permanente composta dal direttore del centro stesso, dai
direttori dei centri regionali o interregionali e da tre clinici nel
settore del trapianto d'organo nominati dal Ministro per la sanità
ogni due anni.
La consulta è presieduta dal direttore dell'Istituto superiore di
sanità e si riunisce almeno una volta l'anno e ogni qualvolta sia
necessario su richiesta del presidente o di almeno un terzo dei
componenti, per valutare le attività svolte sia dal centro nazionale
che dai centri regionali o interregionali. Essa redige per il
Ministro per la sanità una relazione annuale sullo stato della
ricerca e delle attività nel settore dei trapianti.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Decreto Presidente Repubblica del 1977 numero 409 art. 13"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto