Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Decreto Presidente Repubblica del 1967 numero 865 art. 1


Gli Uffici di esportazione per gli oggetti di antichità e d'arte di Bologna, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Torino e Venezia, hanno sede presso le locali Soprintendenze alle gallerie; gli Uffici di esportazione di Cagliari, Pisa e Trento hanno sede presso le competenti Soprintendenze ai monumenti e alle gallerie; l'Ufficio di esportazione di Roma ha sede presso la Soprintendenza alle antichità di Roma I.
Le sedi degli Uffici di esportazione per gli oggetti di arte contemporanea, che rilasciano i soli certificati di nulla-osta, sono così fissate: Ancona e Siracusa presso le locali Soprintendenze alle antichità; Siena presso la Soprintendenza alle gallerie; Bari, Perugia, Sassari, Trieste (2) e Udine presso le Soprintendenze ai monumenti e alle gallerie competenti per territorio.
Al funzionamento dell'Ufficio di esportazione per l'arte contemporanea di Livorno e dei servizi per il rilascio del nulla-osta all'esportazione dei marmi lavorati di Carrara e Pietrasanta, prodotti negli stabilimenti locali, provvede la Soprintendenza ai monumenti e alle gallerie di Pisa.
Dalla Soprintendenza alle gallerie di Palermo dipende l'Ufficio di esportazione per l'arte contemporanea di Messina e dalla Soprintendenza ai monumenti e alle gallerie di Trento l'Ufficio di esportazione degli oggetti di legno intagliato della Val Gardena in Ortisei, prodotti dall'artigianato locale.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Decreto Presidente Repubblica del 1967 numero 865 art. 1"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto