Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Decreto Legge del 1993 numero 557 art. 4


MODIFICAZIONI ALLE DISPOSIZIONI CONCERNENTI L'IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO IN MATERIA DI ALIQUOTE E DI ESENZIONI
1. Nella tabella A, allegata al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633 , sono apportate le seguenti modificazioni:
a) ... (Modifica i nn. 24, 25 e 39 della tab. A, parte seconda, allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633).
b) ... (Modifica il n. 114 e i nn. 127-quinquies, undecies, terdecies, quaterdecies e quinquiesdecies, nonché aggiunge il n. 127-sexiesdecies alla tab. A, parte terza, D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633).
2. Per l'anno 1994 l'aliquota dell'imposta sul valore aggiunto per le prestazioni di cui al numero 127-sexiesdecies) della tabella A, parte terza, allegata al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633 , è stabilita nella misura del 4 per cento.
3. L'aliquota dell'imposta sul valore aggiunto stabilita nella misura del 12 per cento è elevata al 13 per cento.
4. [L'aliquota dell'imposta sul valore aggiunto è stabilita nella misura del 13 per cento per:
a) le prestazioni rese ai clienti alloggiati nelle aziende alberghiere classificate di lusso, comprese le somministrazioni di alimenti e bevande;
b) i servizi telefonici per utenze private, compresi quelli resi attraverso posti telefonici pubblici e telefoni a disposizione del pubblico; il servizio radiomobile pubblico di comunicazione per utenze residenziali].
(Comma abrogato dall'art. 10, D.L. 23 febbraio 1995, n. 41)
5. Nell'articolo 1, comma 2, secondo periodo, della legge 29 ottobre 1993, n. 427 , le parole: «limitatamente alle operazioni per le quali è stata emessa fattura,» sono soppresse.
6. Nell'articolo 6, comma 2, del decreto-legge 29 dicembre 1983, n. 746 , convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 1984, n. 17, il secondo e il terzo periodo sono soppressi.
(Comma così modificato dalla legge di conversione 26 febbraio 1994, n. 133)
7. Nell'articolo 4, comma 4, della legge 30 dicembre 1991, n. 412 , il dodicesimo periodo è soppresso.
8. Le disposizioni del comma 1, salvo quanto disposto dal comma 2, e dei commi 3, 4, lettera a), e 7, si applicano a decorrere dal 1° gennaio 1994. La disposizione del comma 4, lettera b), ha effetto dal 1° gennaio 1995. A decorrere dalla stessa data è soppresso il numero 124) della tabella A, parte terza, allegata al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633 . La disposizione del comma 6 si applica a decorrere dall'anno 1994.
8-bis. All'articolo 14, comma 8, lettera e), della legge 24 dicembre 1993, n. 537 le parole: «nell'articolo 34, primo comma, dopo il primo periodo, è inserito il seguente:» sono sostituite dalle seguenti: «nell'articolo 34, dopo il primo comma, è inserito il seguente:».
(Comma aggiunto dalla legge di conversione 26 febbraio 1994, n. 133)

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Decreto Legge del 1993 numero 557 art. 4"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto