Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Corte Cost., n. 102 del 15 aprile 2008


Imposte e tasse - Norme della Regione Sardegna - Imposta regionale sulle plusvalenze dei fabbricati adibiti a seconda casa; Imposta regionale sulle seconde case ad uso turistico; Imposta regionale sugli aeromobili e le unità da diporto. Imposte e tasse - Norme della Regione Sardegna - Imposta regionale sulle plusvalenze delle seconde case ad uso turistico, realizzate dalla cessione a titolo oneroso delle unità immobiliari adibite ad uso abitativo, diverse dall'abitazione principale - Mancata previsione che la cessione avvenga entro cinque anni dall'acquisto - Localizzazione dell'unità immobiliare entro tre chilometri dalla battigia marina - Esclusione dell'imposta per i residenti da più di ventiquattro mesi; Imposta regionale sullo scalo turistico degli aeromobili e delle unità da diporto - Applicabilità alle persone fisiche o giuridiche aventi domicilio fiscale fuori dal territorio regionale - Presupposti dell'imposta - Applicabilità nel mare territoriale; Imposta regionale sulle seconde case ad uso turistico - Riferimento a "unità immobiliari destinate ad uso abitativo, non adibite ad abitazione principale" - Presupposti e soggetti passivi dell'imposta - Localizzazione dell'unità immobiliare entro tre chilometri dalla battigia marina - Criteri per il calcolo dell'imposta; Imposta di soggiorno - Disciplina di presupposti, soggetti passivi dell'imposta, ente impositore, misura, decorrenza. Dispositivo: illegittimità costituzionale - non fondatezza - inammissibilità - altro

La Corte costituzionale ha depositato la sentenza (che qui pubblichiamo per esteso) con la quale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'imposta regionale sulle plusvalenze delle seconde case ad uso turistico e dell'imposta regionale sulle seconde case ad uso turistico (vedi il Comunicato stampa della Corte in CNN Notizie del 14 febbraio 2008).
Sono state invece dichiarate non fondate le questioni di illegittimità costituzionale riguardanti l'imposta di soggiorno e l'imposta regionale sullo scalo turistico degli aeromobili e delle unità da diporto. Con riferimento a dette due ipotesi, la Corte costituzionale ha sospeso il giudizio ed ha chiesto alla Corte di giustizia CE di pronunciarsi in via pregiudiziale sulla compatibilità dell'imposta con le norme del Trattato CE. È la prima volta che la Corte costituzionale effettua il rinvio pregiudiziale alla Corte di giustizia CE, ai sensi dell'art. 234 del Trattato CE.

Documenti collegati

La vendita immobiliare

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Corte Cost., n. 102 del 15 aprile 2008"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto