Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Consiglio di Stato Sez. V del 1998 numero 1997 (31/12/1998)


Anche se alle domande di lottizzazione di aree edificabili non è applicabile il particolare strumento del silenzio-rifiuto "ope legis" introdotto dall'articolo 10 della legge 6/08/1967 n.765 per le concessioni di costruzione, tuttavia esiste sempre l'obbligo per il Comune di pronunciarsi, positivamente o negativamente, sull'istanza del privato, con conseguente illegittimità del silenzio serbato a seguito di regolare diffida, risolvendosi esso in una immediata limitazione della facoltà di edificare spettante al privato.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Consiglio di Stato Sez. V del 1998 numero 1997 (31/12/1998)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto