Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Conflitti tra più acquirenti di un'universalità di beni mobili



In materia di universalità di mobili l'art. 1156 cod.civ. espressamente prevede l'inapplicabilità della disposizione di cui all'art. 1153 cod.civ. (la quale detta la regola, comunemente riassunta con la formula "possesso vale titolo" in base alla quale "colui al quale sono alienati beni mobili da parte di chi non ne è proprietario, ne acquista la proprietà mediante il possesso nota1).

Ne segue che il conflitto tra più soggetti ai quali sia stata alienata la stessa universalità di beni mobili viene risolto in forza della regola della semplice priorità del titolo avente data anteriore nota2.

Se Tizio aliena prima a Caio poi a Sempronio la stessa biblioteca prevale l'acquisto di Caio, in quanto effettuato anteriormente a quello di Sempronio ( prior in tempore potior in iure ). E' chiaro che questo implica la prova del momento del perfezionamento del titolo. Viene a tal proposito in esame l'elemento della data certa disciplinato dall'art. 2704 cod.civ. .

E' appena il caso di rilevare che il criterio appena enunciato non elimina la possibilità che ciascun singolo bene mobile facente parte dell'universalità sia oggetto di separati atti di alienazione con riferimento ai quali torna ad essere applicabile il principio di cui all'art. 1153 cod.civ. nota3.

Giova infine rammentare che l'acquirente di buona fede di un'universalità si può comunque giovare dell'usucapione ex II comma art. 1160 cod.civ. (la quale si compie in dieci anni).

Note

nota1

Cfr. D'Avanzo, voce Possesso vale titolo, in Diz.pratico del diritto privato, vol.V, Milano, 1952, p.256 e Bianca, Diritto civile, vol.VI, Milano, 1999, p.787.
top1

nota2

L'esclusione è giustificata dalla considerazione che la velocità di circolazione delle universalità di mobili è più vicina al ritmo di quella dei beni immobili e maggiore è la possibilità di accertamento delle negoziazioni.
top2

nota3

Si veda p.es. Bigliazzi Geri-Breccia-Busnelli-Natoli, Istituzioni di diritto civile, Genova, 1980, p.20.
top3

Bibliografia

  • BIANCA, Diritto Civile, Milano, VI, 1999
  • BIGLIAZZI GERI - BRECCIA - BUSNELLI - NATOLI, Istituzioni di diritto civile, Genova, vol. I-III, 1980
  • D'AVANZO, voce Possesso vale titolo, Milano, Diz.pratico dir.priv., vol.V, 1952
  • MENGONI, Gli acquisti a non domino, Milano, 1975

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Conflitti tra più acquirenti di un'universalità di beni mobili
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Conflitti tra più acquirenti di un'universalità di beni mobili"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto