Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Comodato di diritti




Discussioni ha suscitato il tema della possibilità che il comodato abbia ad oggetto un diritto, come ad esempio quello di transitare su un determinato fondo in relazione al quale si vanti un diritto di servitù, oppure quello di usufruire del servizio di impianti di risalita di una stazione sciistica in forza di una tessera di abbonamento, etc..

La questione in effetti è mal posta: non già si tratta di vicende da costruire in chiave di comodato, bensì di verificare se un determinato soggetto sia o meno legittimato ad usufruire di un servizio o ad esercitare un diritto. Se, nell'esemplificazione svolta, il titolo costitutivo della servitù è tale da consentire il passaggio dal fondo servente anche di soggetti ulteriori rispetto al solo proprietario del fondo dominante non vi sarà alcun problema nel permettere il transito anche alla persona indicata da costui. Analogamente se il gestore degli impianti di risalita ha configurato la tessera come non strettamente personale e nominativa, risulterà praticabile per il titolare affidarla ad un amico affinchè se ne servanota1 . Per quanto attiene ai rapporti tra il titolare del diritto e l'utilizzatore si tratterà spesso di rapporti che si risolvono sul piano della cortesia e dell'amicizia.

Note

nota1

In tutti questi casi la consegna del documento di legittimazione non costituisce un prestito (cioè un comodato) del documento stesso, ma una semplice attribuzione della legittimazione all'esercizio del diritto di credito in esso incorporato: per questo motivo è necessario leggere se nel titolo sia previsto il carattere strettamente personale (ed intrasferibile) ad ottenere la prestazione indicata ovvero se la condotta descritta sia consentita (cfr. Giampiccolo, Comodato e mutuo, in Trattato di dir.civ., dir. da Grosso e Santoro-Passarelli, Milano, 1972, p.21; Natoli, I contratti reali, Milano, 1975, p.90).
top1

 

Bibliografia

  • GIAMPICCOLO, Comodato e mutuo, Milano, Tratt.dir.civ. Grosso Santoro Passarelli, 1972
  • NATOLI, I contratti reali: appunti delle lezioni, Milano, 1975

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Comodato di diritti
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Comodato di diritti"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto