Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Codice Civile art. 913


SCOLO DELLE ACQUE
1. Il fondo inferiore è soggetto a ricevere le acque che dal fondo più elevato scolano naturalmente, senza che sia intervenuta l' opera dell' uomo.
2. Il proprietario del fondo inferiore non può impedire questo scolo, né il proprietario del fondo superiore può renderlo più gravoso.
3. Se per opere di sistemazione agraria dell' uno o dell' altro fondo si rende necessaria una modificazione del deflusso naturale delle acque, è dovuta un' indennità al proprietario del fondo a cui la modificazione stessa ha recato pregiudizio.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Codice Civile art. 913"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto