Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Codice Civile art. 66


PROVA DELL'ESISTENZA DELLA PERSONA DI CUI E' STATA DICHIARATA LA MORTE PRESUNTA
1. La persona di cui è stata dichiarata la morte presunta, se ritorna o ne è provata l' esistenza, ricupera i beni nello stato in cui si trovano e ha diritto di conseguire il prezzo di quelli alienati, quando esso sia tuttora dovuto, o i beni nei quali sia stato investito.
2. Essa ha altresì diritto di pretendere l' adempimento delle obbligazioni considerate estinte ai sensi del secondo comma dell' articolo 63.
3. Se è provata la data della sua morte, il diritto previsto nel primo comma di questo articolo compete a coloro che a quella data sarebbero stati i suoi eredi o legatari. Questi possono inoltre pretendere l' adempimento delle obbligazioni considerate estinte ai sensi del secondo comma dell' articolo 63 per il tempo anteriore alla data della morte.
4. Sono salvi in ogni caso gli effetti delle prescrizioni e delle usucapioni.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Codice Civile art. 66"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto