Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Codice Civile art. 2090


PROCEDIMENTO
1. Il presidente della magistratura del lavoro, ricevuta l' istanza del pubblico ministero, fissa il giorno per la comparizione dell' imprenditore e assegna un termine entro il quale egli deve presentare le sue deduzioni.
2. La magistratura del lavoro decide in camera di consiglio, sentiti il pubblico ministero e l' imprenditore. Può anche, prima di decidere, sentire l' associazione professionale alla quale appartiene l' imprenditore, assumere le informazioni e compiere le indagini che ritiene necessarie.
3. Contro la sentenza della magistratura del lavoro l' imprenditore e il pubblico ministero possono proporre ricorso per cassazione a norma dell' articolo 426, codice di procedura civile.
(Le norme corporative sono state abrogate, quali fonti di diritto, per effetto della soppressione dell'ordinamento corporativo, disposta con R.D.L. 9 agosto 1943, n. 721 e della soppressione delle organizzazioni sindacali fasciste, disposta con D.Lgs.Lgt. 23 novembre 1944, n. 369)

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Codice Civile art. 2090"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto