Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Codice Civile art. 1918


ALIENAZIONE DELLE COSE ASSICURATE
1. L' alienazione delle cose assicurate non è causa di scioglimento del contratto di assicurazione.
2. L' assicurato, che non comunica all' assicuratore l' avvenuta alienazione e all' acquirente l' esistenza del contratto di assicurazione, rimane obbligato a pagare i premi che scadono posteriormente alla data dell' alienazione.
3. I diritti e gli obblighi dell' assicurato passano all' acquirente, se questi, avuta notizia dell' esistenza del contratto di assicurazione, entro dieci giorni dalla scadenza del primo premio successivo all' alienazione, non dichiara all' assicuratore, mediante raccomandata, che non intende subentrare nel contratto. Spettano in tal caso all' assicuratore i premi relativi al periodo di assicurazione in corso.
4. L' assicuratore, entro dieci giorni da quello in cui ha avuto notizia dell' avvenuta alienazione, può recedere dal contratto con preavviso di quindici giorni, che può essere dato anche mediante raccomandata.
5. Se è stata emessa una polizza all' ordine o al portatore, nessuna notizia dell' alienazione deve essere data all' assicuratore, e così quest' ultimo come l' acquirente non possono recedere dal contratto.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Codice Civile art. 1918"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto