Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Codice Civile art. 1797


AZIONE NEI CONFRONTI DEI GIRANTI
1. Il possessore della nota di pegno non può agire contro il girante, se prima non ha proceduto alla vendita del pegno.
2. I termini per esercitare l' azione di regresso contro i giranti sono quelli stabiliti dalla legge cambiaria e decorrono dal giorno in cui è avvenuta la vendita delle cose depositate.
3. Il possessore della nota di pegno decade dall' azione di regresso contro i giranti, se alla scadenza non leva il protesto o se, entro quindici giorni dal protesto, non fa istanza per la vendita delle cose depositate.
4. Egli conserva tuttavia l' azione contro i giranti della fede di deposito e contro il debitore. Quest' azione si prescrive in tre anni.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Codice Civile art. 1797"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto