Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. Pen. sez. V del 2014 numero 32774 (23/07/2014)



In tema di sequestro propedeutico alla confisca prevista dall'art. 12-sexies del D.L. n. 306/1992, conv. in l. n. 356/1992, quando il bene è acquistato a titolo gratuito, come nel caso di donazione, in assenza di elementi che consentano di ritenere la simulazione del negozio o di attribuire la titolarità originaria del bene allo stesso donatario, o al soggetto di cui il medesimo sarebbe il prestanome, il destinatario del vincolo, per vincere la presunzione di accumulazione illecita, può limitarsi a fornire la dimostrazione della identità tra il bene detenuto e quello oggetto della elargizione, dovendo egli dare conto della liceità dell'origine del suo acquisto e non di quella dell'origine dell'acquisto del suo dante causa.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. Pen. sez. V del 2014 numero 32774 (23/07/2014)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto