Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. Pen. sez. III del 2014 numero 49221 (26/11/2014)



La ristrutturazione edilizia, diversamente dal restauro conservativo, non è vincolata al rispetto degli elementi tipologici, formali e strutturali dell'edificio esistente, comprendendo il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell'edificio, l'eliminazione, la modifica e l'inserimento di nuovi elementi ed impianti, mentre il restauro ed il risanamento conservativo non possono modificare in modo sostanziale l'assetto edilizio preesistente. Al fine di collocare le opere all'interno di una delle due categorie esse vanno considerate nella loro globalità tenendo conto delle finalità perseguite con la loro realizzazione.

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. Pen. sez. III del 2014 numero 49221 (26/11/2014)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto