Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. pen. del 1996 (02/02/1996)


Al reato previsto dall'art. 4 della legge 13 dicembre 1989 n, 401, che punisce l'esercizio abusivo dell'attività di gioco e di scommessa, deve essere riconosciuta natura finanziaria poiché una quota degli importi delle scommesse per i giochi e concorsi indicati nell'articolo citato deve essere versato all'erario a titolo di tributo, che viene evaso nel caso di esercizio senza autorizzazione.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. pen. del 1996 (02/02/1996)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto