Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile del 1975 numero 3674 (29/10/1975)


In tema di danno cagionato da animali, nella nozione di fortuito quale esimente della responsabilità, rientrano anche il fatto del terzo, la colpa del danneggiato e, in genere, ogni circostanza estranea al proprietario (o all' utente) che si ponga come causa autonoma dell'evento dannoso, non imputabile al responsabile presunto e da lui non evitabile; ma l'onere di fornire la relativa prova liberatoria resta a carico del proprietario -(o dell'utente), con la conseguenza che la mancanza o l'insufficienza di elementi probatori, idonei a dimostrare l'esistenza della causa esimente, comportano la piena operatività della presunzione.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile del 1975 numero 3674 (29/10/1975)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto