Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. V del 2009 numero 10388 (06/05/2009)


Nella ricostruzione della comune volontà delle parti, secondo la disciplina dettata dalle disposizioni del codice civile, in sede di determinazione degli effetti traslativi di un negozio di compravendita collegato alla concessione in leasing degli stessi beni deve aversi riguardo al momento del trasferimento della proprietà del cespite, nella specie, immediato e non differito come preteso dal contribuente, giusta il tenore delle clausole esaminate dal giudice del merito con motivazione congrua ed immune da vizi.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. V del 2009 numero 10388 (06/05/2009)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto