Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. Unite del 2012 numero 11136 (04/07/2012)




La locazione della cosa comune da parte di uno dei comproprietari rientra nell’ambito di applicazione della gestione di affari ed è soggetta alle regole di tale istituto, fra le quali quella di cui all’art. 2032 c.c., sicché nel caso di gestione non rappresentativa, il comproprietario non locatore potrà ratificare l’ operato del gestore, e, ai sensi dell’art. 1705, comma II, c.c., applicabile per effetto del richiamo al mandato, contenuto nel citato art. 2032 c.c., potrà esigere dal conduttore, nel contraddittorio col comproprietario locatore, la quota dei canoni corrispondenti alla proprietà indivisa.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. Unite del 2012 numero 11136 (04/07/2012)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto