Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. Unite del 1976 numero 2366 (24/06/1976)


La dichiarazione di demanialita dell' acqua provoca la caducazione dei diritti acquistati dai terzi, perché in essi si verifica una sostanziale trasformazione: subbiettiva, in quanto l' antico proprietario dell' acqua diventa semplicemente utente e,come tale, perde la proprietà di tutte le opere necessarie per l' uso dell' acqua stessa, pur dovendole mantenere in condizioni da funzionare; obbiettiva, per il carattere pubblico dell' acqua, che prima era considerata privata.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. Unite del 1976 numero 2366 (24/06/1976)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto