Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. Lavoro del 1994 numero 2634 (19/03/1994)


Secondo la disciplina normativa del contratto di agenzia, il diritto di esclusiva previsto dall'art. 1743 cod. civ. è elemento non essenziale ma naturale del contratto stesso ed è, quindi, derogabile per volontà delle parti, con l'ulteriore conseguenza che la deroga all'esclusiva in favore dell'agente comporta che a questo non spetta il diritto, sancito dall'art. 1748 cod. civ., alla provvigione per gli affari conclusi nella zona direttamente dal preponente; tale derogabilità è prevista anche dalla disciplina collettiva dei rapporti tra imprese assicuratrici ed agenti di assicurazione in gestione libera, di cui all'art. 6 dell'accordo economico collettivo nazionale del 10 ottobre 1951, reso efficace "erga omnes" con il D.P.R. del 18 marzo 1961, n. 387.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. Lavoro del 1994 numero 2634 (19/03/1994)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto