Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. Lavoro del 1990 numero 11652 (04/12/1990)


Ai sensi degli artt. 1176 e 1218 cod. civ., nelle obbligazioni di mezzi, quando la prestazione del debitore non è mancata, grava sul creditore l' onere di allegare (e provare), mediante eccezione in senso proprio soggetta alla preclusione di cui all' art. 416 cod. proc. civ. e non proponibile per la prima volta in appello, la condotta colposa del debitore per violazione dell' obbligo di diligenza, con la specificazione di quei profili d' inadeguatezza della prestazione resa, in cui si concreta il fatto dell' inadempimento, salva per il debitore la possibilità di fornire la prova della non imputabilità della violazione predetta.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. Lavoro del 1990 numero 11652 (04/12/1990)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto