Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. Lavoro del 1982 numero 27 (06/01/1982)


Lo spedizioniere doganale, per la sua attività professionale di rappresentanza in dogana dei proprietari di merce, è figura diversa dallo spedizioniere ai sensi dell'art.. 1737 cod. civ. che assume l'obbligo di concludere, in nome proprio e per conto del mandante, un contratto di trasporto di cose e di compiere le operazioni accessorie e, pertanto, non è soggetto agli obblighi contributivi verso il fondo nazionale di previdenza per gli impiegati delle imprese di spedizione e delle agenzie marittime, ai quali è tenuto solo ove eserciti, sotto forma di impresa, anche attività di spedizione secondo la legge comune.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. Lavoro del 1982 numero 27 (06/01/1982)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto