Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. III del 2015 numero 21792 (27/10/2015)



Non sussiste la responsabilità del notaio se nell'atto di compravendita inserisce la clausola relativa all'estinzione del debito sull'immobile gravato da ipoteca che poi risulta non essere stato estinto dal venditore. Non rientra nei doveri del professionista l'accertamento della veridicità della dichiarazione del venditore fatte in presenza dell'acquirente e da questa accettate. Su tale rapporto il notaio non può intervenire giacché non vi è attività accertatoria da porre in essere a fronte di una espressione di un potere valutativo del contraente.

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. III del 2015 numero 21792 (27/10/2015)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto