Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. III del 2004 numero 7981 (27/04/2004)


La ripartizione interna, tra corresponsabili solidali del carico risarcitorio, non deve essere necessariamente conforme al criterio legale della gravità della colpa di ciascuno e della entità delle conseguenze che ne sono derivate o, nel dubbio, della pari misura. Ai debitori, infatti, come si desume anche dall'articolo 1298 del cc, è permesso, nei rapporti interni tra loro, trattandosi di diritti disponibili, di stabilire diversamente, anche pattuendo che l'onere del pagamento cada su uno solo di essi e non sia ripartibile, in tutto o in parte.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. III del 2004 numero 7981 (27/04/2004)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto