Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. III del 1979 numero 4961 (26/09/1979)


La volontà di prestare fideiussione -pur dovendo essere espressa e risultare, quindi, senza incertezze o ambiguità - non esige solennità di forme e l'accertamento di essa, che costituisce indagine di fatto riservata al giudice di merito, può essere basato sulle risultanze della prova testimoniale, avvalorate da elementi indiziari di particolare evidenza e significatività.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. III del 1979 numero 4961 (26/09/1979)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto