Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1998 numero 5863 (12/06/1998)


Il promissario acquirente, che ha agito nei confronti del promittente venditore per l' adempimento in forma specifica, può esperire l' azione revocatoria avverso la donazione del medesimo bene avvenuta durante il giudizio per l' acquisto coattivo di esso, per tutelarsi non già a tal fine, bensì per il credito risarcitorio, ancorché eventuale e non ancora esigibile, per il cui pregiudizio è sufficiente la prova della difficoltà o incertezza della sua esazione, derivata dall' atto dispositivo, e della relativa consapevolezza da parte del donante.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1998 numero 5863 (12/06/1998)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto