Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1993 numero 11677 (25/11/1993)


La disposizione dell' art. 1105 comma terzo cod. civ., applicabile anche in materia di condominio di edifici, la quale prescrive che tutti i partecipanti debbano essere preventivamente informati delle questioni e delle materie sulle quali sono chiamati a deliberare non comporta che nell' avviso di convocazione debba essere prefigurato il risultato dell' esame del punto da parte dell' assemblea, della discussione conseguente e dello sviluppo di questa. Pertanto, deve ritenersi compresa nell' ordine del giorno dell' assemblea convocata per l' approvazione dei lavori di sostituzione dell' impianto di riscaldamento, la decisione di accertare previamente l' indispensabilità o meno dell' esecuzione dei lavori, l' idoneità di quelli preventivati, nonché la congruità dei relativi costi, incaricando all' uopo un esperto di redigere un parere tecnico su tali questioni.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1993 numero 11677 (25/11/1993)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto