Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1989 numero 3714 (16/08/1989)


Con riguardo alla cessione di un esercizio commerciale di rivendita, per il quale non sia possibile conseguire la licenza di commercio a causa di una superficie inferiore a quella minima prescritta, la responsabilità contrattuale del cedente, per inidoneità del bene ceduto all'uso contemplato (art. 1497 cod. civ.), non è esclusa dall'obbligo del cessionario di adeguare il locale a detti requisiti di superficie, previsto dall'art. 47 ottavo comma del D.M. 14 gennaio 1972 (regolamento di esecuzione della legge 11 giugno 1971 n. 426), il quale opera nel diverso rapporto con la pubblica amministrazione.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1989 numero 3714 (16/08/1989)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto