Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1989 numero 1552 (30/03/1989)


Con riguardo a una persona giuridica, che destinataria di un legato, pur avendo richiesto l'autorizzazione governativa di cui all'art. 17 cod. civ., non l'abbia ancora ottenuta, non si ha, ai sensi del secondo comma della norma citata, l'acquisto del legato in via automatica, come previsto dall'art. 649 cod. civ., rimanendo il conseguimento della disposizione a titolo particolare in uno stato di semplice pendenza, in attesa dell'autorizzazione. In tale situazione, l'esercizio della rinunzia "a conseguire il legato" da parte del detto ente legatario impedisce definitivamente il verificarsi dell'effetto giuridico dell'attribuzione patrimoniale e comporta che il bene debba considerarsi ricompreso nella massa ereditaria.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1989 numero 1552 (30/03/1989)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto