Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1984 numero 4602 (02/08/1984)


Con riguardo al fondo rustico oggetto di comproprietà indivisa, e concesso in affitto ad uno dei comproprietari, deve riconoscersi a detto comproprietario, a fronte dell' alienazione della quota da parte degli altri, il diritto di prelazione e riscatto, secondo la disciplina fissata dall' art.. 8 della legge n.. 590 del 1965 (e successive modificazioni), senza che possa profilarsi, per il caso di comunione ereditaria, un' interferenza con la disciplina della prelazione fra coeredi, contemplata dall' art.. 732 cod. civ. per l' ipotesi di vendita della quota ereditaria (o di parte di essa), dato che la suddetta prelazione in favore del comproprietario-affittuario non verrebbe comunque ad implicare il subingresso di un estraneo nella comunione ereditaria.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1984 numero 4602 (02/08/1984)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto