Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1978 numero 5004 (03/11/1978)


A termini della seconda parte dell'ultimo capoverso dell'art. 1667 Cod. civ. il committente, convenuto in giudizio dall'appaltatore per il pagamento dell'opera dopo la prescrizione dell'azione di garanzia per i vizi e le difformità, può sempre far valere tale garanzia anche in via di domanda riconvenzionale - e non già di semplice eccezione, la quale gli è consentita senza limiti temporali dall'art. 1460 Cod. civ. - sempreché i vizi e le difformità siano stati denunciati entro sessanta giorni dalla scoperta ed entro sessanta giorni dalla scoperta ed entro due anni dalla consegna dell'opera.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1978 numero 5004 (03/11/1978)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto