Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1978 numero 3925 (23/08/1978)


Ai sensi dell' art. 1503 secondo comma cod. civ., il venditore che abbia comunicato al compratore la propria volontà di esercitare il riscatto convenzionale, entro il termine all' uopo previsto, ma abbia ricevuto dal compratore medesimo il rifiuto dell' offerta non formale delle somme dovutegli (prezzo, spese ed ogni altro pagamento legittimamente effettuato per la vendita), decade dal diritto di riscatto qualora non provveda, negli otto giorni successivi a detta scadenza, all' offerta reale di quelle somme, con le formalità prescritte dagli artt 1209 cod. civ., 73 e 74 disp. Att. cod. civ..

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1978 numero 3925 (23/08/1978)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto