Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1977 numero 3610 (06/08/1977)


La condizione dell'accettazione dell'eredità con beneficio di inventario, per l'esperibilità dell'azione di riduzione nei confronti dei legatari e donatari che non siano coeredi, ricorre anche quando il legittimario sia subentrato ex lege nelle sole passivita ereditarie, per avere il testatore disposto di tutti i suoi beni, singolarmente considerati, a favore di legatari e, pertanto, in tale ipotesi il legittimario, qualora abbia compiuto atti che importino l'accettazione tacita dell'eredità, non può chiedere la riduzione dei legati.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1977 numero 3610 (06/08/1977)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto