Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1976 numero 2120 (09/06/1976)


Poiché la turbativa del possesso configura attività antigiuridica incidente in misura minore dello spoglio sul potere di fatto del possessore, nella proposizione da parte di quest' ultimo della domanda di reintegrazione deve ritenersi implicita l' istanza di manutenzione. Pertanto, non incorre nel vizio di ultrapetizione il giudice del merito che, alla stregua dei fatti dedotti ed accertati, accolga la predetta domanda sotto il profilo della manutenzione nel possesso, anziché dello spoglio.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1976 numero 2120 (09/06/1976)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto