Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1974 numero 458 (20/02/1974)


Anche nell'interpretazione degli atti di ultima volontà i criteri previsti dagli art. 1368 e 1371 c.c. sono applicabili solo quando, utilizzati, quelli di cui ai precedenti articoli dal 1362 al 1365, la disposizione resti ambigua.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1974 numero 458 (20/02/1974)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto