Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 2014 numero 24655 (19/11/2014)



Chi abbia acquistato un bene, oggetto di azione revocatoria, dal sub acquirente del medesimo bene, non è legittimato a proporre ricorso per cassazione avverso la sentenza che abbia accolto la domanda, atteso che egli non assume la condizione di successore a titolo particolare ai sensi dell’art. 111 c.p.c., bensì quella di ulteriore terzo sub acquirente: infatti, egli non subentra nel diritto controverso – come nell’ipotesi di cessione del contratto di (sub)acquisto – ma riceve unicamente l’immobile oggetto dei plurimi negozi avvenuti in successione, con la conseguente inapplicabilità della norma processuale invocata ed inammissibilità del ricorso.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 2014 numero 24655 (19/11/2014)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto