Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 1997 numero 5275 (12/06/1997)


La responsabilità diretta degli amministratori verso i terzi in conseguenza della violazione del divieto di nuove operazioni posto dall'art. 2449 sussiste indipendentemente dalla circostanza che la causa di scioglimento sia opponibile ai terzi in conseguenza del compimento delle formalità pubblicitarie ovvero sia dagli stessi conosciuta.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 1997 numero 5275 (12/06/1997)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto