Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 1995 numero 8820 (11/08/1995)


Nel servizio bancario delle cassette di sicurezza, la clausola del contratto che dispone che l'uso delle cassette e' concesso per la custodia di cose di valore complessivo non superiore ad un certo limite e che comporta l'obbligo dell'utente di non conservare nella cassetta cose aventi nel complesso valore superiore a detto limite, in correlazione con l'altra che, in caso di risarcimento del danno verso l'utente, dovra' tenersi conto della precedente clausola, si qualifica come attinente alla limitazione della responsabilita' sotto il profilo della limitazione del risarcimento dovuto ed e', pertanto, nulla ai sensi e nei limiti stabiliti dall'art. 1229 comma 1 cod.civ..

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 1995 numero 8820 (11/08/1995)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto