Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 1994 numero 10872 (17/12/1994)


Il contratto preliminare di vendita di un bene immobile rientrante nella comunione legale dei coniugi, stipulato da uno di essi senza la partecipazione o il consenso dell' altro, non è assolutamente inefficace nei confronti della comunione, ma soggetto all' annullamento da parte del coniuge non consenziente, ai sensi dell' art. 184 cod. civ.. Il termine per la prescrizione dell' azione di annullamento, fuori dell' ipotesi di conoscenza effettiva dell' atto, decorre dalla trascrizione della domanda ex art. 2932 cod. civ.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 1994 numero 10872 (17/12/1994)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto