Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 1990 numero 9776 (03/10/1990)


Il rinnovo della cambiale, non implicando novazione, lascia permanere l' efficacia giuridica del vecchio titolo, con le relative garanzie, tra le quali è da comprendere l' avallo, con la conseguenza che il creditore, che sia rimasto in possesso del titolo originario (per cui può desumersi fino a prova contraria, la volontà di mantenere ferma la garanzia offerta dalla sottoscrizione del medesimo) può agire anche esecutivamente in base ad esso, anziché in forza della cambiale di rinnovo, salvo il diritto del debitore di opporre l' eccezione personale derivante da una concessa dilazione di pagamento.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 1990 numero 9776 (03/10/1990)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto