Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 1988 numero 6547 (03/12/1988)


In tema di azione di rivendicazione, il venir meno della legittimazione passiva del convenuto, con il suo diritto di estromissione dalla causa, si verifica quando egli alleghi una mera detenzione in nome di un terzo, indichi quest' ultimo e non si opponga alla pretesa del rivendicante, non anche, pertanto, quando il convenuto medesimo contrasti la domanda, deducendo di essere lui stesso titolare della proprietà del bene o di altro diritto reale di godimento, ovvero sostenendo l' appartenenza del bene ad un terzo, e quindi il difetto di legittimazione attiva dell' istante (non insorgendo in tale ipotesi nemmeno l' esigenza di integrare il contraddittorio nei confronti di detto terzo).

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 1988 numero 6547 (03/12/1988)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto