Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 1988 numero 4814 (03/08/1988)


Nelle controversie tra due soci di una società in nome collettivo può formare oggetto di clausola compromissoria la controversia tra i soci per diritti aventi natura disponibile. Invero, l' accertamento e la decisione sull' esclusione di uno dei soci è prevalente rispetto all' accertamento e alla decisione sullo scioglimento della società per effetto dell' esclusione del socio, in quanto il socio superstite, per effetto dell' esclusione dell' altro socio, ha tempo sei mesi per ricostituire la pluralità dei soci ex art. 2272 n. 4, codice civile.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 1988 numero 4814 (03/08/1988)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto