Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 1988 numero 4402 (02/07/1988)


Nelle società cooperative, l'ammissione di un nuovo socio richiede, ai sensi dell'art. 2525 cod. civ., una delibera degli amministratori, e, pertanto, in mancanza di verbalizzazione di tale delibera (avente funzione solo certificativa e non costituente requisito di validità dell'atto), esige la prova di una votazione di detti amministratori favorevole alla domanda dell'interessato, mentre non bastano meri comportamenti concludenti, non essendo configurabile una manifestazione tacita della volontà di organo collegiale.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 1988 numero 4402 (02/07/1988)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto