Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 1984 numero 4751 (04/09/1984)


La fidejussione prestata da una società di assicurazioni alla amministrazione doganale sulle operazioni compiute da uno spedizioniere doganale riguarda il debito d'imposta dei soggetti importatori o esportatori dei quali lo spedizioniere è rappresentante ai fini delle operazioni doganali, e pertanto, nell'ipotesi di pagamento fatto dal fidejussore alla dogana, il medesimo ha diritto di regresso contro i predetti debitori d'imposta, anche se essi fossero stati inconsapevoli della prestata fidejussione, tale diritto rimanendo escluso nelle sole ipotesi previste dall'art.. 1952 cod. civ., e non potendo quindi opporsi al fidejussore le eccezioni relative ai rapporti tra proprietario della merce e spedizioniere doganale.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 1984 numero 4751 (04/09/1984)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto