Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 1980 numero 2011 (26/03/1980)


L' art 1994 cod civ in tema di possesso di buona fede di titoli di credito, si riferisce ad una nozione di buona fede, enunciata dall' art 1147 cod civ, la quale si informa a criteri psicologici ed etici che prescindono da qualsiasi elemento oggettivo, cui fa invece richiamo l' art 712 cod. pen. che punisce l' acquisto di cose di sospetta provenienza. Pertanto, poiche la norma civilistica richiede solo che l' accipiens versi in un errore che, non determinato da colpa grave, sia tale da radicare in lui la cosiddetta opinio domini nei riguardi del tradens, la buona fede deve ritenersi esclusa nell' ipotesi in cui l' acquisto del titolo a non domino sia intervenuto nel ragionevole dubbio o sospetto sul diritto del tradens e sulla regolare provenienza del titolo stesso.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 1980 numero 2011 (26/03/1980)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto