Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 1977 numero 5178 (29/11/1977)


In presenza di una successione, in breve arco di tempo, di una pluralità di atti dispositivi del debitore, tali da provocare, nel loro complesso, se non l'assoluta insolvenza, quantomeno un'oggettiva difficoltà ed incertezza di soddisfacimento delle ragioni del creditore, a quest'ultimo deve ritenersi consentito di agire con azione revocatoria, ai sensi e nel concorso delle altre condizioni di cui all'art. 2901 cod. civ., non soltanto contro l'ultimo dei predetti atti, in quanto causativo dell'estrema riduzione della garanzia patrimoniale, ma anche contro uno degli atti precedenti, ancorché di per se non idoneo, se non seguito dagli altri, ad arrecare il menzionato pregiudizio.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 1977 numero 5178 (29/11/1977)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto