Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. I del 1977 numero 3528 (05/08/1977)


Allorquando lo statuto di un' associazione prevede la perdita automatica della qualità di socio per determinati fatti ed in tal modo il condizionamento del diritto del socio a rimanere nella associazione all' assenza di tali fatti, l' esercizio pur discrezionale del diritto di recesso da parte dell' associazione, nei casi e forme previste dallo statuto in conformità alla legge, può eventualmente costituire oggetto di censure e valutazioni nell' ambito della associazione ma non di una controversia innanzi all' autorità giudiziaria per l' assenza di un diritto tutelabile del socio recedente.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. I del 1977 numero 3528 (05/08/1977)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto