Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Appello di Cagliari del 1995 (24/10/1995)


In tema di responsabilità per danni da cose in custodia, il caso fortuito, idoneo a superare la presunzione di responsabilità del custode, può anche consistere nel comportamento del terzo allorché si configuri, rispetto alla sfera d'azione del custode, come accadimento imprevedibile o inevitabile, dotato di efficienza causale autonoma (nella fattispecie, i lavori erano stati affidati in appalto dalla regione autonoma della Sardegna - Assessorato ai ll.pp. ad un'impresa specializzata di indiscussa capacità che avrebbe dovuto procedere sulla base di progetti elaborati dall'Ufficio del genio civile di Sassari, parimenti dotato di competenza e di perizia).

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Appello di Cagliari del 1995 (24/10/1995)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto